Cavolo cappuccio rosso e bianco

IMG_1497

 

Il cavolo cappuccio è caratterizzato dalla formazione di
foglie espanse , che si inseriscono su un breve fusto erbaceo
a formare un grosso cespo; nella porzione più interna di questo,
le foglie , serrandosi saldamente le une sulle altre , danno luogo a delle
teste globose, più o meno appiattite.
Le foglie sono sempre lisce e ricoperte di una sostanza cerosa, che
le rende untuose al tatto; sono di colore verde biancastro nella
varietà “alba” , cui appartengono la “Cuor di bue” e la” Brunswick”,
oppure rossastre nella varietà “rubra”, tra cui molto diffusa è la
caratteristica “Testa di negro”.
Coltivato e raccolto in ogni stagione dell’anno, il cavolo cappuccio
produce teste di grosse dimensioni, tenere e croccanti; le sue foglie ,
tagliate in sottili striscioline , sono l’ingrediente base dei crauti.
Dare la preferenza, nell’acquisto , a ortaggi con foglie turgide ,
è ricco di vitamina C, ed è sconsigliato nelle coliti.
IMG_1748

IMG_1751

 

Ringrazio: Reader’s Digest s.p.a

Grande enciclopedia illustrata della gastronomia

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close