Tag-Archive for » tipico «

Al mulino

IMG_2412

Vinite… entriamo a scoprire come funziona…

IMG_2403

viene alimentato da energia pulita e rinnovabile..

IMG_2410

qui si fà lavoro duro ma con dolcezza…

IMG_2407

i chicchi di grano cadono dolcemente, e la roccia con vigore
li lavora…

IMG_2408

gira, gira .. e nasce la farina..

IMG_2405

i legnetti battono sulla rete di metallo formando
una simpatica melodia..

IMG_2406

dividendo la crusca dalla farina…

Non resta che preparare il paiolo con l’acqua per una buona polenta..

Ringrazio il comune di Losine (BS) 

per aver ristrutturato l’antico mulino

Category: Poesie, Prodotti  Tags: , , , , , ,  Comments off

Puntarelle

Si chiama così , generalmente al plurale, i germogli della cicoria catalogna.
Il loro aspetto ricorda vagamente quello degli asparagi ma a differenza di questi ultimi,
le puntarelle sono raccolte in grandi cespi.
E’ importante controllare, al momento dell’acquisto  che siano sode e turgide al tatto.
Il consumo di questo ortaggio,croccante e leggermente amarognolo,
risale addirittura all’epoca romana.

I broccoli calbresi

I broccoletti, sono un’ammasso fiorale commestibile.
Per scegliere la miglior qualità e freschezza di questo prodotto,
occorre far attenzione che i grappoli di fiori( teste)
siano ben unite, con foglie e gambi di un verde vivo.
Ha proprietà diuretiche e lassative.

 

Formaggio Fatuli’

Il Fatulì, è un prodotto tradizionale della Val Camonica, in provincia di Brescia,
prodotto principalmente in Val Saviore.
In dialetto il termine Fatulì, significa “piccolo pezzo”, un tempo la sua formatura,
avveniva in piatti da minestra.
Questo formaggio viene prodotto solo con latte di capra Bionda dell’Adamello,
Il latte viene portato a 38° C, su fuoco a legna, viene aggiunto il caglio,
poi lasciato riposare, dopo di che si procede alla rottura della cagliata.
La cagliata viene cotta a 45/48°C , terminata la cottura la cagliata viene agitata
con un apposito attrezzo, poi lasciata riposare ,in fine  estratta e posta nelle
apposite forme per favorire lo sgrondo del siero.
Di solito, dopo un giorno dalla lavorazione viene praticata la salatura, con
sale grosso e  lasciato asciugare ulteriormente.
A questo punto viene effettuata l’affumicatura,con rami verdi di ginepro,
questa operazione, oltre al meraviglioso profumo,lascia sulla crosta
del formaggio l’impronta della grata sulla quale viene posto,
prendendo una colorazione  gialla/marroncino.
Questo formaggio viene impiegato quasi sempre come formaggio da tavola,
ottimo anche come aperitivo.
Il vino ideale per esaltarne al meglio le qualità organolettiche
è il Camunnorum, IGT della Val Camonica, prodotto con uve Merlot,
Marzemino e Cabernet, lavorate dopo un periodo di appassimento,
che conferiscono a questo vino, un colore rosso porpora intenso,
profumi di ciliegia, frutti di bosco , con sfumature di spezie e vaniglia
legate all’invecchiamento.

 
 

 

 

La bresaola

E ‘ una carne di bovino adulto magra, (girello , filetto, fesa)
salata leggermente , marinata in vino e aromi, poi stagionata.
In Italia è una specialità della Valtellina.
il successo di questo prodotto è dovuto probabilmente al
suo sapore non troppo incisivo e soprattutto alla sua magrezza,
che ne fanno un salume gradevole e non penalizzante per
chi è a dieta.
E’ ricca di sodio, fosforo, potassio e proteine nobili,
consigliata nelle diete ipocaloriche, nella dieta dello sportivo.
E’ sconsigliata  nei casi di iperruricemie e nelle insufficienze renali.
E’ solito condirla con olio, pepe e succo di limone.

 

Ringrazio: Reader’s Digest s.p.a

Grande enciclopedia illustrata della gastronomia

Silter

Silter é il riparo dove ancora oggi, i contadini ripongono il formaggio a stagionare.
E’ prodotto durante tutto l’anno, con vacche allevate nei territori della Valle Camonica e del Sebino Bresciano.
E’ un formaggio a latte crudo, semigrasso, a pasta semicotta,di struttura consistente ,
mai troppo elastica,a volte con occhiatura piccola-media ben diffusa.
Il colore varia da giallo paglierino a giallo intenso in funzione dell’alimentazione dei bovini.
Di forma cilindrica,del diametro variabile, tra i 34 e 40 centimetri.
Crosta naturale,dura e pulita e dal colore giallo tendente al bruno.
Sapore delicato, dolce, caratteristico di latte.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close