Nocciola

IMG_2816

Frutto di un cespuglio originario dall’Asia Minore e presente nel bacino Mediterraneo sia spontaneo sia coltivato. La nocciola è un frutto secco: il guscio, di color rosso mattone o marrone, è infatti legnoso e la parte commestibile è la mandorla che si trova all’interno. L a forma è criterio di una classificazione pratica: le nocciole a forma allungata sono , in genere, meno pregiate di quelle rotonde.
Fra queste ultime si ricordano la nota “Tonda Gentile delle Langhe” e la Romana Gentile, mentre l’ottima “San Giovanni” appartiene al gruppo delle lunghe.
La maturazione in Italia avviene in genere alla fine dell’estate. Le nocciole hanno un alto valore alimentare ed energetico: contengono fino al 65% di grassi e il 10% di carboidrati. Oltre che direttamente come frutta secca, oggi sono spesso consumate leggermente tostate, salate o no, come snack per accompagnare aperitivi o cocktail. Le cucine di altri Paesi, per esempio quella inglese, le usano anche in piatti salati, generalmente minestre, come del resto le mandorle: è interessante traccia di cucina medioevale, che però in Italia è totalmente scomparsa. Il prevalente impiego che la cucina italiana fa delle nocciole è in pasticceria, confetteria e gelateria.
In pasticceria : la nocciola viene viene usata intera, o sminuzzata in granella, oppure ridotta in polvere, mantecata e trasformata in pasta.
Tritata più o meno finemente, essa è impiegata per farcire elementari dolci e torte, o per essere incorporata in tipici impasti per biscotti e pasticcini , o per servire come guarnizione . E’, tuttavia ,nel campo della confetteria che essa trova la sua più completa utilizzazione per la confezione di torroni, croccanti ,praline, gianduiotti,   cioccolati nocciolati, ripieni per cioccolatini e confetti e tipiche paste da spalmare.

Ringrazio: Reader’s Digest s.p.a

Grande enciclopedia illustrata della gastronomia

 

Category: Prodotti  Tags: , , , ,
You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close